Seleziona una pagina

I dintorni

Dalla spiaggia sono visibili le Isole Eolie- raggiungibili sia da Patti sia da Milazzo- e lungo la costa si trovano scenari naturali incontaminati, quali le Grotte di Mongiove e la riserva di Marinello con i suoi famosi laghetti.

La Villa si trova proprio sotto l’altura di Tindari, con il santuario della Madonna nera -meta ogni anno dei pellegrini – e il sito archeologico greco romano con il famoso teatro.

TINDARI

Distanza: 10km

Tindari è una delle località più note della Sicilia, grazie alla posizione geografica e al suo ricco passato. Posta a 268 m di altitudine, Tindari si affaccia sul Golfo di Patti, e dalle sue terrazze si gode di un panorama marino assolutamente eccezionale.

Gran parte della fama internazionale di Tindari ruota intorno al celebre Santuario della Madonna Nera, il cui nome deriva dal particolare simulacro dedicato alla figura della Vergine. Il Santuario è sito all’estremità orientale del promontorio di Tindari, affacciato sulle coste a dirupo sul mare, lì dove un tempo sorgeva l’antica acropoli.

ISOLE EOLIE

Distanza: 35km

Le isole Eolie sono uno dei 54 siti italiani inseriti dall’Unesco nella World Heritage List nella sezione relativa al patrimonio naturalistico.

L’arcipelago delle Isole Eolie in Sicilia è costituito da sette splendide isole – Lipari, Panarea, Vulcano, Stromboli, Salina, Alicudi e Filicudi – e da alcuni isolotti e scogli affioranti da un mare azzurro e limpido.
L’arcipelago, caratterizzato da una natura selvaggia e incontaminata, comprende anche due vulcani attivi, Stromboli e Vulcano, meta ogni anno di decine di migliaia di turisti. L’abitato principale è rappresentato dal comune di Lipari. Tutte appartengono alla provincia di Messina.

TAORMINA

Distanza: 40km

Località della dolce vita, del jet set internazionale che costantemente detta moda e scandalizza, fin dalla Belle Epoque a tutti gli anni ’60. Truman Capote, la divina Greta Garbo, menti eccelse come Quasimodo e Ungaretti, Andrè Gide, dive come Ava Gardner e Romy Schneider, Liz Taylor e Richard Burton, reali come Giuliana d’Olanda e politici come Willy Brandt, trascorrevano l’inverno nei suoi lussuosi alberghi e le notti li vedevano protagonisti nei locali più alla moda del momento.

Taormina era questo ed in gran parte lo è ancora. Città dove le numerose dominazioni passate per l’Isola hanno lasciato testimonianze artistiche ed architettoniche di notevole importanza. Il suo fascino immutato offre le sue bellezze in tutte le stagioni.

MONTE ETNA

Distanza: 45km

La costante paesaggistica per chilometri e chilometri in questa zona della Sicilia è l’alta cima dell’Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa, un’enorme cono che spicca in mezzo alla pianura con i suoi 3323 m di altezza. Sulla cima si trova il cono terminale, ma su diversi versanti emergono numerosi crateri secondari.

Il paesaggio naturale è meraviglioso e vario: la vegetazione è ricca e rigogliosa fino ai 2000 m, dove alle vaste colture di agrumi, vigne e alberi da frutto, intorno ai 1300 m si sostituiscono pini, querce, castagni, faggi e betule. Oltre i 2000 m si trovano ginepri, saponarie, artemisie e varietà endemiche come la violetta dell’Etna e l’astragalo etneo. Questo fino ai 2500 m, oltre i quali pochissime e sparute specie riescono a sopravvivere e il paesaggio si fa lunare.

Per avere una panoramica completa si può prendere la Circumetnea che in circa 3 ore fa il periplo del vulcano attraversando paesi e colate laviche. Ma se volete avere un incontro ravvicinato occorre puntare alle pendici, settentrionale e sud orientale in particolare.

SIRACUSA

Distanza: 120km

Questa zona della Sicilia racconta più di 3 millenni di storia della civilizzazione e presenta un patrimonio culturale straordinariamente variegato. L’architettura raggruppa gli stili di diverse epoche (greca, romana, barocca). La città di Siracusa, fondata nel 734 a.C., nel V sec. a.C. divenne la capitale della Magna Grecia rivaleggiando con Atene prima e Roma dopo. Declamata da Cicerone come la più grande e la più bella di tutte le città greche, ha rappresentato il centro di un fermento culturale ricco anche di tradizioni, enogastronomia e folkore. Qui sono vissuti molti personaggi illustri: primo fra tutti il grande genio Archimede, ma anche lo scrittore Elio Vittorini, l’archeologo Paolo Orsi, il poeta August von Platen, e molti altri.

In provincia di Siracusa si conta il più alto numero di riserve naturali della Sicilia, mentre Portopalo di Capo Passero è il comune più a Sud d’Italia. Le sue coste, che si estendono per oltre 100km, presentano alcune tra le più belle spiagge italiane.